TUA incontra la Fiab. Dall’ampliamento delle rastrelliere porta bici, all’ipotesi di un treno dedicato. Le azioni messe in campo dall’azienda unica della Regione Abruzzo.

03 settembre 2021

Dolfi (TUA):Abbiamo messo in campo Investimenti importanti, stiamo studiando ipotesi di trasporto dedicato per le bici a partire dal prossimo anno

E’ stato un incontro costruttivo a valle del quale sono emerse delle prospettive interessanti”.

E’ questo, in estrema sintesi, quanto emerso da un tavolo tra TUA, l’azienda unica di trasporti della Regione Abruzzo e la Fiab, federazione italiana ambiente e Bicicletta che si è tenuto il 1 settembre nella sede della divisione ferroviaria di TUA a Lanciano.

TUA, rappresentata dal neo direttore della divisione ferroviaria Enrico Dolfi, ha voluto avviare un discorso di collaborazione che avrà cadenza periodica con i rappresentati della Fiab con lo scopo di analizzare le criticità attualmente in essere (trasporto delle bici sui mezzi di trasporto, in particolare dei treni) e tracciare soluzioni comuni e percorribili di mobilità sostenibili.

La Fiab è stata rappresentata da Giancarlo Odoardi, coordinatore interregionale Abruzzo-Molise, Alessandro Tursi, presidente, Massimo Gaspardo Moro e Laura Di Russo, consiglieri nazionali e Raffaele Angelucci referente per Lanciano.

Ho illustrato ai rappresentati della Fiab cosa stiamo concretamente mettendo in campo – ha spiegato Enrico Dolfi, direttore della divisione ferroviaria di TUA – ricordando che il nostro servizio è estremamente disciplinato dal punto di vista delle normative in fatto di sicurezza ferroviaria e che ogni modifica deve essere opportunamente analizzata e autorizzata dagli organi competenti. Da parte nostra, che svolgiamo un servizio per la collettività, c’è la massima disponibilità a venire incontro alle diverse esigenze dell’utenza. Stiamo infatti procedendo all’ampliamento della rastrelliera porta bici sui nostri treni Alstom – ha continuato Dolfi – abbiamo previsto un sistema di comunicazioni nelle varie stazioni di RFI dove circolano i nostri treni per sensibilizzare l’utenza a quelli che sono i vincoli di carico delle bici sui nostri treni ed abbiamo strutturato un monitoraggio continuo con il personale di esercizio per avere sempre un quadro aggiornato della situazione”.

La divisione ferroviaria di TUA, infatti, ha  avviato un progetto di ampliamento delle rastrelliere a bordo della propria flotta treni Alstom (da 2 a 6) per un importo di circa 80 mila euro.

Non mancano, inoltre, altre prospettive.

Con i rappresentati della Fiab abbiamo riflettuto sulla possibilità di coinvolgere anche altri enti istituzionali per prevedere un bonus sull’acquisto di bici pieghevoli per gli utenti che hanno un abbonamento annuale per attività lavorativa con il nostro servizio ferroviario – ha proseguito Dolfi – ma anche l’ipotesi di prevedere un treno, dalla prossima stagione, dedicato ai passeggeri con le biciclette per raggiungere la costa dei Trabocchi”.

Non solo. “L’idea di un tavolo permanente con la Fiab – ha concluso Enrico Dolfi – auspico che possa rappresentare un modello utile da presentate anche all’Asstra, l’associazione nazionale delle aziende di trasporto e, infatti, mi farò portavoce di questa iniziativa”.

uploads/model_4/.images/171_item_48.jpg

Scarica formato pdf:

counter
Amministrazione Trasparente

Amministrazione Trasparente

 

Whistleblowing

 

logo pagoPA